Logo San Marino RTV

Dal 2 dicembre passaggio al digitale terrestre per l’Emilia Romagna

17 nov 2010
Dal 2 dicembre passaggio al digitale terrestre per San Marino e l’Emilia RomagnaDal 2 dicembre passaggio al digitale terrestre per l'Emilia Romagna
Dal 2 dicembre passaggio al digitale terrestre per l'Emilia Romagna
Abbiamo incontrato il coordinatore del Dipartimento Comunicazione del Ministero per lo Sviluppo Economico Italiano. Il nuovo sistema digitale (DTT) in dimostrazione pratica sulla strada (in Piazza a Rimini) per la tappa romagnola del Road Show: cos’è il digitale, come funziona, sintonizzazione e servizi vari; insomma il Ministero per lo Sviluppo manda in giro una task-force di tecnici e divulgatori per tranquillizzare l’utenza sul fatidico switch-off (il buio, lo spegnimento). Ci vuole il decoder (nelle nuove tv è incorporato), la scatola magica che traduce il vecchio segnale in digitale con più canali (sono circa 42), qualità e servizi ma soprattutto il primo passo per la televisione multimediale e interattiva del futuro aperta al satellite e al computer, grazie al collegamento telefonico e parabolico, potremo avere diverse interfacce da e per il televisore. San Marino procede, grazie alla sperimentazione già avviata e alle prove di trasmissione, secondo una ricca piattaforma di canali su più frequenza: Canale 42 e 51 per il territorio e la Riviera insieme al bouquet Rai: Rtv1, Rtv2 e Rtv3 oltre alla connessione storica con Nuovarete sul canale 52 per l’Emilia Romagna e il basso Veneto. Il DTT è una tecnologia “verde” inquina meno del passato sistema (elettromagnetismo e campi elettrici forti) e apre al futuro satellitare integrato: è come una macchina a gas ibrida, pronta per la trazione elettrica o l’idrogeno, a seconda del futuro che ci meriteremo.

Francesco Zingrillo