Logo San Marino RTV

28 luglio 1943: San Marino celebra la caduta del fascismo

28 lug 2018
Mussolini a San Marino
Mussolini a San Marino
Quel 28 luglio di 75 anni fa, poco dopo la caduta di Mussolini, il Partito Fascista Sammarinese si scioglieva e venivano convocate nuove elezioni.

Il fascismo sammarinese era nato nel 1922 con la fondazione del partito da parte di un gruppo di persone riunite a Serravalle. Il primo segretario generale fu Gino Gozi, in seguito Manlio Gozi.

Nel 1923 fu sciolto il Consiglio Grande e Generale trasformato in Consiglio Principe e Sovrano. Furono indette nuove elezioni che videro la presentazione di un'unica lista (simile al cosiddetto Listone italiano) con una maggioranza di fascisti.

Tramite il lavoro diplomatico di Giuliano Gozi, segretario di Stato per gli affari esteri e interni, presso Benito Mussolini, partirono i progetti per la ferrovia Rimini-San Marino, successivamente distrutta nel 1944, e fu stipulata la Convenzione di amicizia e buon vicinato con l'Italia nel 1939.