Logo San Marino RTV

Al via la nuova campagna di vaccinazione contro l’influenza, partirà il 12 ottobre

Parte in anticipo rispetto gli anni scorsi

di Maria Letizia Camparsi
30 set 2020

Si avvicina la stagione fredda e quest’anno, costretti a convivere col Covid, è ancora più importante vaccinarsi contro l’influenza. Il motivo - spiegano gli esperti - è che rende più facile distinguere i sintomi di una semplice malattia stagionale da quelli del nuovo Coronavirus, oltre a evitare una doppia infezione. Così l’Iss, in linea con l’Italia, ha deciso di anticipare la vaccinazione al 12 ottobre, anziché a inizio novembre. Come sempre è gratuita ed è rivolta in particolare, oltre al personale sanitario e alle forze dell’ordine, alle seguenti categorie: "E' stata allargata ai bambini fino ai 6 anni di età e alle persone dai 60 anni in su - spiega Francesca Nicolini, responsabile medico del Centro salute di Serravalle - ed è rivolta alle persone con patologie croniche importanti e malati oncologici".

Obiettivo della campagna antinfluenzale è raggiungere il 75% della popolazione target, per questo l’Iss ha ampliato i canali di comunicazione, con manifesti affissi in Repubblica e pagine dedicate sui social e sul proprio sito contenti tutte le informazioni. Il vaccino sarà disponibile negli ambulatori del proprio medico di condotta, all’Ufficio Vaccinazioni, in alcuni reparti di degenza dell’Ospedale, negli ambulatori di Pediatria e in via sperimentale alla Direzione Ospedaliera. "Quest'anno abbiamo comprato più vaccini rispetto agli anni scorsi, circa 8mila dosi - continua Nicolini -.  Questo numero può aumentare se ci sarà, come ci auguriamo, una grande adesione".