Logo San Marino RTV

Amatrice: visita premier Trudeau, da Canada 2,6 mln per ricostruzione. Alfano, grande vicinanza

28 mag 2017
Amatrice: visita premier Trudeau, da Canada 2,6 mln per ricostruzione. Alfano, grande vicinanza
Amatrice: visita premier Trudeau, da Canada 2,6 mln per ricostruzione. Alfano, grande vicinanza - Di ritorno dal G7 di Taormina il premier canadese Justin Trudeau è arrivato, pochi minuti prima dell...
Tra le macerie il premier canadese Trudeau che è arrivato ad Amatrice in elicottero accompagnato dal ministro degli Esteri, Angelino Alfano, e dal capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio. Jeans e camicia celeste è entrato nella zona rossa accompagnato da sua moglie. Prima un lungo abbraccio con il sindaco Sergio Pirozzi, già un simbolo. 
"Sono qui per dimostrare l'amicizia con il popolo italiano. La comunità italo-canadese, ma tutta la popolazione canadese, è stata molto colpita da quanto successo qui e vogliamo esprimere vicinanza", ha detto Trudeau, visibilmente colpito dalla distruzione.
Si è fermato più volte a osservare gli edifici crollati poi al memoriale che ricorda le 249 vittime del sisma del 24 agosto dove ha deposto, con grande commozione un mazzo di fiori davanti al monumento.
Il ministro Alfano ha dichiarato: "Quello di oggi è un gesto di grande vicinanza da parte di un popolo fratello e che aiuterà le nostre popolazioni colpite dal terremoto". E infatti, ha fatto sapere poco dopo il ministro, "il premier canadese, il suo governo, il suo Paese hanno dato importanti contributi per la ricostruzione" di Amatrice.
E Pirozzi: "La presenza del premier Trudeau oggi è un grande regalo per la mia comunità. Mi piacerebbe che il Canada ricostruisse il nostro Municipio".
Quello della ricostruzione a intermittenza è il dramma di queste terre: "Ieri ho fatto un giro sulle zone dove si sta lavorando e ho potuto constatare che molte ditte erano ferme. Ci sono rimasto un po' male e ho fatto una white e una black list", confida il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi.
"Chi lavora in queste aree deve farlo con il cuore o non per il profitto, altrimenti i tempi si dilatano ed è difficile mantenere alta la speranza della comunità". 
Nelle Marche intanto parte parte ufficialmente la ricostruzione pesante, ossia quella relativa agli edifici gravemente lesionati dal terremoto. Per gli edifici dentro il 'cratere' il rimborso è al 100% su prime e seconde case mentre per quanto riguarda gli edifici fuori dal 'cratere' il rimborso è al 100% per la prima casa e al 50% per la seconda casa.
Sono scesi a 4.134 gli sfollati del terremoto ospitati negli alberghi o in altre strutture ricettive nelle Marche. Contestualmente sono saliti a 27.046 coloro che usufruiscono del Cas (Contributo Autonoma Sistemazione).

VA