Logo San Marino RTV

Antimafia. La commissionea ha consegnato tutta la documentazione in tribunale

21 set 2012
Antimafia. La commissionea ha consegnato tutta la documentazione in tribunale
Antimafia. La commissionea ha consegnato tutta la documentazione in tribunale - A palazzo di giustizia dovrà rivolgersi chi vuole accedere ai fascicoli nei tempi consentiti dal cod...
A palazzo di giustizia dovrà rivolgersi chi vuole accedere ai fascicoli nei tempi consentiti dal codice. In primis l’ istituto di sicurezza sociale che vuole fare luce sugli episodi di corruzione. La commissione intanto deve fare fronte anche alle accuse di Maurizio Proietti, “sono passato per quello che consegnava bustarelle - dice l’avvocato romano - quando sono totalmente estraneo alla vicenda”. Lunedì presenterà querela per calunnia a San Marino e in Italia: contro chi ha reso quelle testimonianze, e chi le ha rese pubbliche. Proietti conferma anche l’incontro con Roberto Zavoli, anticipato da l’Informazione, e le sue affermazioni secondo cui avrebbe avuto rassicurazioni, se avesse fatto certi nomi, di non essere consegnato all’Italia. Episodio che colloca poco dopo l’avviso di garanzia partito dalla Dia di Napoli nei confronti di Zavoli. “La sua dichiarazione è da prendere con le molle”, afferma il commissario Mario Venturini, che assicura che insieme altre testimonianze sara’ ora al vaglio della Commissione di inchiesta. “Abbiamo voluto proteggere quelli che ritenevamo testimoni attendibili – ribadisce Ivan Foschi – se qualcuno ritiene che le testimonianze siano state manipolate, prosegue a titolo personale il commissario di Sinistra Unita, è libero di presentare denuncia al’ autorità giudiziaria e li verificheremo i verbali con quello che ne consegue”. Non si escludono quindi, proprio su quanto dichiarato sotto giuramento, ulteriori iniziative.


LA REPLICA DI GABRIELE GATTI
Gabriele Gatti dice di non essere rimasto sorpreso da quanto letto sui giornali, relativamente alle dichiarazioni di Proietti. "Qualcuno - prosegue il politico - ha costruito questa impalcatura per nascondere il fallimento del sua politica, cosa che si sta dimostrando con delle prove".


Giovanna Bartolucci