Logo San Marino RTV

Appalti pubblici, Osla: "Scegliamo gli operatori sammarinesi"

5 ott 2012
Appalti pubblici, Osla: "Scegliamo gli operatori sammarinesi"Appalti pubblici, Osla: "Scegliamo gli operatori sammarinesi"
Appalti pubblici, Osla: "Scegliamo gli operatori sammarinesi" - Secondo l’Organizzazione degli imprenditori, il solo registro pubblico delle imprese che possono acc...
Secondo l’Organizzazione degli imprenditori, il solo registro pubblico delle imprese che possono accedere agli appalti pubblici previsto dalla Camera di commercio non è sufficiente.
Occorre completare la normativa nella gestione di tutte le forme di spesa pubblica, dall’appalto, al bando, alla gara, alla delibera di spesa del Congresso di Stato. E l’Osla si chiede se la gestione delle forniture e dei fornitori, così come le procedure di assegnazione, avvengano e rientrino in un codice etico adottato dalla Pubblica amministrazione: “A parità di offerta, qualità e prezzo – è l’auspicio – scegliamo gli operatori residenti in territorio sammarinese”. I primi a dover dare il buon esempio infatti, devono essere le istituzioni e gli enti, invece questi si rivolgono all’esterno quando le stesse attività possono essere svolte e organizzate da soggetti sammarinesi. Paradossalmente, aggiunge, non si conoscono tutti e quali adempimenti le imprese forensi svolgono per poter lavorare con le istituzioni sammarinesi o aggiudicarsi un incarico. L’Osla chiede una gestione amministrativa semplificata e trasparente, e di armonizzare la normativa emanando il regolamento di attuazione del registro unico delle imprese abilitate a partecipare agli appalti pubblici: “Prima di chiedere sacrifici ai contribuenti – conclude – risolviamo la gestione della spesa pubblica e i suoi rapporti pubblico-privato”.