Logo San Marino RTV

Archiviate le denunce nei confronti del comandante della Gendarmeria Achille Zechini

13 ott 2007
Achille Zechini
Achille Zechini
“Si capiva dalla stessa lettura degli esposti presentati dal brigadiere Dall’Olmo, che sarebbe finita in questo modo; ma ciò non mi rende felice, perché nulla – neppure la solidarietà che sto ricevendo in queste ore - potrà cancellare quanto subito da me e la mia famiglia a causa di questa vicenda”. Nonostante la sentenza di archiviazione, non c’è gioia nelle parole del comandante della Gendarmeria, solo tanta amarezza. Zechini è venuto a sapere della notizia al ritorno da un viaggio di lavoro a Parigi. Terrà una conferenza stampa per fare piena chiarezza sull’intera vicenda. Nessuna decisione, al momento, sull’eventualità di una controdenuncia – magari per diffamazione – al suo accusatore.
Dall’Olmo aveva presentato esposti per abuso d’autorità, offese a pubblico ufficiale, falso ideologico, terminando il tutto con una diffida nei confronti di Zechini. Probabilmente tutto era legato a problemi nel rapporto gerarchico tra il colonnello e il brigadiere di Acquaviva. “Fin da subito – afferma ora il comandante della Gendarmeria – ho dato la mia disponibilità ad essere ascoltato dal Giudice inquirente; ed effettivamente il colloquio c’è stato. Alla magistratura ho anche consegnato i risultati di alcune verifiche che ho effettuato per poter motivare – non certo giustificare – alcuni provvedimenti. Ora tutto è finito, ringrazio le persone che mi sono state vicine in questa situazione”.