Logo San Marino RTV

"Assad è un pretesto" di cristiani e persecuzioni si è parlato nell'incontro conclusivo del Meeting

24 ago 2013
"Assad è un pretesto" di cristiani e persecuzioni si è parlato nell'incontro conclusivo del Meeting
"Assad è un pretesto" di cristiani e persecuzioni si è parlato nell'incontro conclusivo del Meeting
All'incontro conclusivo del Meeting di Cl, dedicato alla persecuzione dei cristiani, era presente tra i relatori Antranig Ayvazian, capo spirituale degli armeni cattolici dell'Alta Mesopotamia, la Siria del Nord. Secondo il sacerdote, ''il 99% di quello che si dice su Assad
non corrisponde alla verità". In una intervista al Quotidano Meeting Ayvazian dichiara che Assad è un pretesto. "Non è bizzarro che l'Occidente non parli mai di quanto avviene in Arabia Saudita, dove non ci sono sindacati, l'emiro fa quello che vuole e le donne sono considerate un nulla, mentre la civilissima Siria catalizza tanto l'attenzione?''. Per il sacerdote la Siria fa gola all'Occidente perchè è storicamente amica della Russia, non è "indebitata con nessuno e c'era un livello di tolleranza religiosa eccezionale''.