Logo San Marino RTV

Atene, rivendicato l'attentato del 14 gennaio

27 giu 2013
Atene, rivendicato l'attentato del 14 gennaio
Atene, rivendicato l'attentato del 14 gennaio
Un gruppo terrorista sconosciuto, denominatosi Squadra dei Combattenti del Popolo, ha rivendicato con un comunicato di 19 pagine l'attacco a colpi di fucile mitragliatore Kalashnikov messo a segno contro gli uffici del partito Nea Dimokratia (Nd, centro-destra), sul centrale viale Singrou ad Atene lo scorso 14 gennaio. Nel documento viene fornita una descrizione precisa dell'attacco, nel corso del quale andarono in pezzi i vetri delle finestre del'ufficio del premier Antonis Samaras, e si esprime solidarietà ai detenuti politici. Secondo le prime valutazioni della polizia greca, la rivendicazione, pubblicata dal sito web Indimedia vicino agli ambienti anarco-insurrezionalisti, è considerata attendibile e presenta molte somiglianze con quelle dell'organizzazione Lotta Rivoluzionaria. Dopo un'analisi della situazione economica e sociale della Grecia e di quella internazionale, nella rivendicazione sono presenti riferimenti a Chrysi Avgi (Alba Dorata, il partito filo-nazista Greco) e alla recente chiusura della televisione pubblica Ert da parte del governo e si fa una critica a tutta la sinistra greca compresa quella extra-parlamentare. Nel documento, infine, si minacciano futuri attacchi terroristici contro obiettivi istituzionali.