Logo San Marino RTV

Aviaria: aperta una pagina di servizio sui siti web della Regione

24 ago 2013
Aviaria: aperta una pagina di servizio sui siti web della RegioneAviaria: aperta una pagina di servizio sui siti web della Regione
Aviaria: aperta una pagina di servizio sui siti web della Regione - I sanitari ribadiscono, ancora una volta, che non c’è nessun pericolo che possa derivare dal consumo...
Domande sulla aviaria? Le istituzioni rispondono: siti istituzionali di regione, Usl ed Enti locali si sono attrezzati per spiegare meglio ai cittadini come comportarsi. Una sorta di decalogo per scongiurare dubbi e paure. “Ci sono problemi a mangiare alimenti che contengono uova crude? - si chiedono i cittadini - devo usare qualche precauzione per le galline del pollaio domestico? Ma se non ci sono pericoli di contagio, perché vengono sequestrate le uova?”. La pagina Faq (“frequently asked questions”) è stata aperta sui siti web della Regione, del Comune di Mordano e delle Ausl di Imola e Ferrara. Le informazioni, “che saranno implementate nei prossimi giorni”, sono disponibili “su depliant anche presso gli Urp degli stessi enti”. Le autorità sanitarie precisano che per “gli allevamenti avicoli rurali, ossia per chi possiede pollame (galline, anatre, oche e altri volatili) per consumo personale, non esistono pericoli che possano derivare dal consumo delle loro carni o uova”. Le precauzioni da adottare sono le stesse che “occorrono per evitare il contatto con animali selvatici, adottando alcuni accorgimenti, come ad esempio evitare che nel recinto scorrano fossi o canali o vi siano stagni”. Per quanto riguarda la prevenzione della diffusione del virus, spiega ancora il decalogo della Regione, “la raccomandazione che viene fatta, se si sospetta che sia comparsa la malattia (ad esempio la morte improvvisa e contemporanea di diversi animali), è di contattare il Dipartimento di sanità pubblica dell’Ausl di riferimento.

Valentina Antonioli