Logo San Marino RTV

Bali: minacce islamici per Miss Mondo

26 set 2013
Bali: minacce islamici per Miss Mondo
Bali: minacce islamici per Miss Mondo
L'isola indonesiana di Bali si prepara ad accogliere le finali di Miss Mondo con un imponente cordone di sicurezza, dopo le minacce ricevute dai fondamentalisti islamici che considerano "pornografico" il concorso di bellezza. Una serie di proteste che, per i toni usati e la diffusione nell'arcipelago, hanno convinto gli organizzatori a spostare la serata conclusiva, inizialmente prevista nella capitale Jakarta. Per l'evento di sabato, hanno fatto sapere le autorità locali, saranno mobilitati 700 poliziotti. Le ambasciate di Stati Uniti, Regno Unito e Australia hanno messo in guardia da possibili attacchi terroristici a opera dei radicali del "Fronte dei difensori dell'Islam" (Fpi), il gruppo fondamentalista che ha inscenato proteste con migliaia di suoi iscritti in diverse città indonesiane, e che ora minaccia di scendere in piazza anche a Nusa Dua, la cittadina nel sud di Bali dove si terrà la finalissima. Sul palcoscenico si alterneranno 129 ragazze che indosseranno vestiti tradizionali indonesiani. La serata rappresenta l'atto conclusivo di una manifestazione iniziata tre settimane fa a Bali, e dalla quale gli organizzatori - come gesto di distensione verso il Fpi - avevano già depennato una sfilata in bikini. L'idea non ha avuto però l'effetto sperato, e le manifestazioni del Fpi hanno portato al mantenimento dell'evento a Bali (con gravi disagi agli organizzatori), un enclave induista in un arcipelago per l'86 per cento musulmano. Negli ultimi anni, le proteste del Fpi hanno causato problemi anche ad altri eventi considerati troppo "occidentali" dai fondamentalisti. L'anno scorso ne fece le spese il previsto concerto di Lady Gaga a Jakarta, annullato nonostante fosse già tutto esaurito. Il gruppo radicale costituisce una frangia di minoranza - ma con appoggi influenti - in un Paese dove la maggior parte degli abitanti segue un Islam moderato.