Logo San Marino RTV

Basta sprechi di plastica: a San Marino si lavora per ridurne l'uso

3 nov 2018
Rifiuti fuori dal bidoniBasta sprechi di plastica: a San Marino si lavora per ridurne l'uso
Basta sprechi di plastica: a San Marino si lavora per ridurne l'uso - Nel servizio, gli interventi di <strong>Marco Podeschi </strong>(segretario di Stato ai rapporti con...
Siamo abituati, ormai, a vedere immagini di oceani 'invasi' da masse di plastica. Sono milioni le tonnellate che ogni anno finiscono in acqua. Una situazione allarmante che sta portando sempre più Paesi a cercare vie d'uscita. Anche San Marino sta puntando alla riduzione dell'utilizzo di plastica. Se n'è parlato in una recente riunione dell'Osservatorio sui rifiuti. Argomento trattato anche nell'ultima puntata di Indaco con riferimento alla “green economy”, cioè a quell'economia basata sull'equità sociale e su un modello di sviluppo sostenibile. E' necessario, allora, un vero e proprio cambio di cultura.

Per rendersi conto dell'entità del fenomeno 'plastica', è sufficiente guardare i numeri del Servizio igiene urbana. Per plastica e lattine, infatti, la spesa stimata è di quasi 600mila euro all'anno. Nelle idee c'è un mondo differente in cui viaggiano macchine elettriche o a idrogeno, dove gli scarti della cena si riutilizzano per nuove ricette e dove le abitazioni sono autosufficienti a livello energetico. Sono circa 150 gli appartamenti sammarinesi già indipendenti.

L'emergenza plastica sarà anche il tema del prossimo incontro, lunedì 5 novembre all'osteria La Taverna, del San Marino Green Party: una serie di eventi con esperti e imprese che si dedicano all'ambiente. Martedì 6 novembre a Rimini inizierà invece Ecomondo 2018, manifestazione sull'economia circolare: spazio a nuove idee per 'ridisegnare' industrie, città e territori.

Mauro Torresi

Nel servizio, gli interventi di Marco Podeschi (segretario di Stato ai rapporti con l'Aass) e di Gabriele Geminiani (San Marino Green Party) a Indaco