Logo San Marino RTV

Botti a Capodanno: i consigli per un uso corretto

29 dic 2005
La notte di San Silvestro è ormai alle porte e come da tradizione l’arrivo del nuovo anno sarà festeggiato a suon di botti, petardi e fuochi d’artificio. Una festa spettacolare, che l’uso non corretto dei prodotti pirotecnici può però facilmente volgere in tragedia. Per evitare spiacevoli incidenti la Polizia di Stato italiana raccomanda soprattutto prudenza, fin dall’acquisto. Il consiglio è quello di non comperare fuochi da sconosciuti e di diffidare delle bancarelle improvvisate che spesso offrono prodotti non conformi e vietati. Attenzione poi all’etichetta che deve essere apposta su tutti i fuochi d’artificio con chiare e leggibili le istruzioni per un uso sicuro. No all’acquisto di fuochi di IV e V categoria, destinati a professionisti e a persone con speciali competenze. Massima prudenza ovviamente nel maneggio. Bisogna sempre seguire le istruzioni. Se non sono chiare è meglio cambiare prodotto. I fuochi non vanno mai utilizzati in prossimità di fiamme libere, sigarette accese comprese, vicino a liquidi o contenitori di gas infiammabili. Mai avvicinarli al viso, al corpo o ad oggetti infiammabili durante l’uso. Non vanno puntati contro le persone, nemmeno contro gli edifici se l’effetto pirotecnico prevede la proiezione a distanza, come per i razzi. Assolutamente pericoloso poi raccogliere petardi apparentemente inesplosi. Potrebbero essere difettosi ed attivarsi procurando gravi lesioni. Fondamentale, nel caso di minorenni, la supervisione dei genitori. I bambini non dovrebbero invece maneggiare fuochi di alcun tipo.