Logo San Marino RTV

Calcio scommesse, Coni-Figc: più collaborazione con organi di Stato?

5 giu 2011
Calcio scommesse, Coni-Figc: più collaborazione con organi di Stato?
Calcio scommesse, Coni-Figc: più collaborazione con organi di Stato?
Nuovi sviluppi dall’inchiesta aperta dalla Procura di Cremona sul calcio scommesse. Dopo il silenzio al termine del primo faccia a faccia con gli inquirenti, Marco Paoloni, ex portiere della Cremonese sembra aver deciso di collaborare. Venerdì prossimo il giocatore dalla quale è partita l’intera inchiesta per aver tentato di “avvelenare” i compagni della Cremonese nel match contro la Paganese, sarà di nuovo ascoltato. Secondo un’indiscrezione confermata in ambito investigativo, il denaro delle scommesse che ha coinvolto il medico odontoiatra di Sirolo, Marco Pirani sarebbe custodito in una cassetta di sicurezza di un istituto di credito di Camerano in provincia di Ancona. Con le sue rivelazioni sulle partite di A, B e Lega Pro, il medico ha impresso un’accelerazioni alle indagini. Martedì sarà interrogato dal pm Roberto Di Martino. Nel pomeriggio di domani saranno ascoltati i giocatori dell’Ascoli Vittorio Micolucci e Vincenzo Sommese. Due giorni più tardi toccherà a Beppe Signori. Intanto con una nota congiunta Coni e Figc chiedono più collaborazione con gli organi dello Stato quali Presidenza del Consiglio, monopoli e ministeri dell’Economia, degli Interni e della Giustizia.