Logo San Marino RTV

Caos Targhe anche a Ventimiglia: multato frontaliere che lavora nel Principato di Monaco

Parodi: "Con questa crisi di governo temiamo che salterà tutto e che questa legge non si potrà più cambiare».

di Luca Salvatori
21 ago 2019
Foto ansa
Foto ansa

Il caos targhe, prodotto dal Decreto Sicurezza, continua a generare problemi a San Marino e non solo. L'ultima segnalazione arriva da Ventimiglia dove risiedono tanti frontalieri che lavorano nel Principato di Monaco. Un operaio è stato multato in territorio italiano perché sorpreso alla guida di un'auto aziendale con targa monegasca: dovrà pagare 520 euro entro cinque giorni altrimenti la sanzione salirà a 2.500. Ritirato anche il libretto di circolazione. Come riferisce il sito “Riviera24.it” è stato Roberto Parodi, della Consulta regionale ligure dei frontalieri, a rendere pubblico il caso: «Il risultato – dichiara Parodi - è che l’impresario edile monegasco, proprietario del mezzo, che solitamente lasciava le vetture aziendali nella disponibilità dei tre dipendenti italiani, per muoversi da casa al lavoro, ne vieterà l’uso per evitare episodi analoghi». Una situazione analoga a quella di San Marino col circondario, dove risiedono migliaia di frontalieri. La soluzione al problema poteva essere un emendamento al Codice della Strada, da discutere a settembre, ma ora sembra un miraggio lontano: «Con questa crisi di governo – conclude Parodi - temiamo che salterà tutto e che questa legge non si potrà più cambiare».