Logo San Marino RTV

Caso Scaramella: sviluppi

13 apr 2007
Il tribunale di Bologna ha rigettato la richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dalla procura nei confronti di Mario Scaramella, indagato per false informazioni ai Pm e calunnia con l’aggravante della finalità eversiva.
Vicenda che prese avvio dall’inchiesta sulla presunta esistenza di una valigetta contenente barre di Uranio che sarebbe transitata tra Rimini e San Marino, inchiesta che non era approdata a nulla di concreto e quindi si sarebbe avviata verso l’archiviazione.
Senonché, in una audizione di fronte agli inquirenti bolognesi, Mario Scaramella proprio sul contenuto della valigetta disse che poteva avere impieghi a fini terroristici, accusando falsamente – secondo la procura di Bologna - il consigliere Alvaro Selva.