Logo San Marino RTV

Cimitero di Domagnano: incontri tra Servizio di igiene ambientale e ufficio di Stato civile

24 mag 2007
Cimitero di Domagnano
Cimitero di Domagnano
Si sono susseguiti una serie di incontri, in questi giorni, tra i responsabili che si occupano delle problematiche dei cimiteri. Anche mercoledì il dirigente del servizio di igiene ambientale, Aldo Arzilli, ha compiuto un sopralluogo a Domagnano insieme all’Azienda di produzione per eseguire alcuni rilievi.
Si tratta di capire quali zone del terreno devono essere ancora sottoposte a drenaggio e bonifica, visto il problema dell’infiltrazione dell’acqua che si è presentato e che ha impedito la decomposizione delle salme, e quali, invece, le zone già pronte ad accogliere l’inumazione delle salme. “Una zona è già pronta all’uso – conferma il dirigente dell’ufficio di Stato civile, Lorella Stefanelli – quella stessa già sottoposta ad azione di drenaggio nel 2003”.
A giorni arriverà l’esatta comunicazione su quante salme possono esservi inumate. E per risolvere il problema della carenza di posti cimiteriali, a Serravalle sono partiti i lavori per aumentare i loculi che dovrebbero essere pronti per la primavera del 2008: “Ma dal responsabile del settore edilizia dell’Azienda – continua la Stefanelli – arrivano buone notizie, forse saranno disponibili anche prima”.
Riguardo le polemiche sollevate da don Pino Iannuzzi, che ha parlato di scene poco gradevoli cui ha dovuto assistere durante l’esumazione delle salme, tra cui quella della madre, l’ufficio di Stato civile mantiene la massima cautela: “Abbiamo ascoltato gli operatori – conclude la Stefanelli – eseguiremo ulteriori approfondimenti”.