Logo San Marino RTV

Consulta sammarinesi all'estero: al via i lavori, primi confronti con i Segretari di Stato

8 apr 2017
Consulta sammarinesi all'estero: al via i lavoriConsulta sammarinesi all'estero: al via i lavori, primi confronti con i Segretari di Stato
Consulta sammarinesi all'estero: al via i lavori, primi confronti con i Segretari di Stato - Si è aperta la 42esima Consulta dei sammarinesi all'estero. Nella prima giornata di lavori il dialog...
Il confronto sui temi cari ai sammarinesi all'estero è in diretta, con i Segretari di Stato. Durante i lavori della Consulta le rappresentanze provenienti da tutto il mondo hanno analizzato le questioni più sentite dai cittadini che vivono fuori dai confini della Repubblica. Tra tutte, le “discriminazioni” - così le definisce il presidente, Otello Pedini – della legge sulla cittadinanza del 2000 in base alle quale alcuni figli di sammarinesi riescono a essere naturalizzati e altri no, a seconda della data di nascita rapportata alla data di pubblicazione della norma.

Si passano poi in rassegna gli altri punti critici per la Consulta tra cui la legge elettorale. “Il partito più votato alle ultime elezioni non ha avuto un numero di seggi corrispondente”, afferma Otello Pedini. Il segretario di Stato agli Affari Esteri, Nicola Renzi, risponde parlando dell'esistenza di tentativi di delegittimare il risultato ottenuto alle urne. Le osservazioni andavano fatte anche prima, dice, in sintesi, Renzi. Nel dibattito anche la sburocratizzazione delle pratiche per il mantenimento della cittadinanza, specie per quelle persone che abitano lontano dagli uffici diplomatici o consolari, e l'introduzione del voto a distanza.

Mauro Torresi

Nel servizio, l'intervista a Nicola Renzi, segretario di Stato agli Affari Esteri