Logo San Marino RTV

Coronavirus: attesa per la decisione sulle scuole. In Italia al via gli aiuti all'economia

Aumentano i casi in Cina. Usa, sconsiglia viaggi in Italia

29 feb 2020
foto @ansa

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto con gli aiuti all'economia nelle zone colpite dal coronavirus. 'I territori interessati ora possono ripartire e anche l'Italia', dice il sottosegretario alla presidenza Fraccaro. In un decreto del presidente del Consiglio la divisione in tre colori delle zone del contagio, graduando così le misure da attuare.

Nel testo anche la norma del ministero dell'Istruzione che deroga al limite di 200 giorni minimi per considerare valido l'anno scolastico. Sarà comunicata oggi, probabilmente in mattinata, la decisione della Regione Emilia Romagna, sulla riapertura o meno delle scuole dopo il primo marzo. A Roma un confronto al Ministero della Salute alla quale ha partecipato anche una componente scientifica. In base agli esiti la Regione assumerà le determinazioni del caso. Sulla base di questa linea è verosimile che verranno fatte le scelte, nella giornata di oggi, anche a San Marino. Al momento l'Università ha disposto la sospensione delle attività per la giornata di lunedì.

Due i contagi sul Titano. 145 in Emilia Romagna e 6 nelle Marche: in tutti in Italia i casi sono 822. Il numero tiene conto anche delle 21 vittime e dei pazienti guariti. Primo caso di una persona residente nel Lazio. Nel lodigiano è allerta ospedali con 51 nuovi ricoveri.

Altri 47 decessi sono stati registrati in Cina, che portano il bilancio delle vittime nel Paese a 2.835. Sono 427 i nuovi casi, in aumento rispetto ai 327 di ieri, portando il numero totale di contagi a 79.251. Intanto, il Pmi manifatturiero di febbraio scende ai minimi record di 35,7, da 50 di gennaio e a dispetto di 46 atteso dagli analisti, scontando l'impatto dell'epidemia, che ha fatto saltare la catena della produzione e della distribuzione in tutto il Paese.

Salgono a 3 i casi di coronavirus in Usa, in California e Oregon, mentre le autorità hanno elevato l'allerta nei confronti dell'Italia al livello 3, raccomandando ai cittadini americani di riconsiderare tutti i viaggi verso il nostro Paese a causa dell'emergenza coronavirus pur assicurando 'vicinanza' nella difficoltà attuale. Al livello 3 ci sono già la Cina e la Corea del Sud.

La minaccia per l'epidemia al livello mondiale è stata elevata a livello "molto alto", dall'Organizzazione mondiale della Sanità, secondo cui il continuo aumento nel numero dei casi e del numero dei paesi colpiti negli ultimi giorni sono motivi di preoccupazione. Ma prosegue il lavoro di ricerca, oltre venti i vaccini in fase di sviluppo. Intanto, il governo italiano è in pressing sulle cancellerie contro restrizioni e blocchi che coinvolgano l'Italia a causa del diffondersi dell'infezione.

Nel video le dichiarazioni del ministro Roberto Gualtieri in merito alle misure economiche inserite nel decreto