Logo San Marino RTV

Coronavirus: nessun caso a San Marino ma innalzato livello di attenzione, istituzioni chiedono collaborazione

Lanciato un nuovo numero di telefono per informazioni sanitarie: 0549 994001, attivo da domani tutti i giorni dalle 8 alle 18

di Mauro Torresi
25 feb 2020
Nel servizio, l'intervista a Stefania Stefanelli, responsabile Comunicazione-Urp all'Istituto sicurezza sociale
Nel servizio, l'intervista a Stefania Stefanelli, responsabile Comunicazione-Urp all'Istituto sicurezza sociale

Riunioni tutti i giorni, weekend compresi, per il gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie. Il livello di guardia è stato dunque innalzato, anche se, al momento, non è stato registrato alcun contagio sul Titano. Data la vicinanza a Rimini, è stato “istruito - fa sapere l'Iss - un team ristretto di sanitari” che si occuperà delle domande dei cittadini e dell'accertamento epidemiologico su eventuali contatti. In uno scenario di massima attenzione si chiede collaborazione ai cittadini, con l'invito a non affollare le farmacie e a rimandare visite e altri esami se non strettamente necessario.

Ridotte le attività chirurgiche e di sala operatoria, garantendo però le urgenze e l'attività oncologica. Nelle scorse ore non sono mancanti gesti discutibili: in ospedale, in reparti come la pediatria e la geriatria, c'è chi ha danneggiato i totem che dispensano gel disinfettante portando via le bottiglie. In pediatria sono scomparse anche le mascherine per i visitatori dei piccoli pazienti ricoverati. Episodi che rendono l'idea del livello di apprensione raggiunto.

Da domani i cittadini preoccupati o con dubbi sul Coronavirus potranno chiamare un nuovo numero di telefono dedicato: 0549-994001. Il numero sarà attivo tutti i giorni, dalle 8 alle 18, e si aggiunge a quello della Centrale operativa interforze (0549-888888) e del Dipartimento Affari Esteri per chi rientra da viaggi in zone a rischio (0549-882337).

In giornata si è svolto un incontro tra Governo e sindacati e associazioni di categoria per illustrare motivi e contenuti delle recenti ordinanze. Dalla Csu la richiesta di essere coinvolti in caso di eventuali misure per le imprese private. 

Nel servizio, l'intervista a Stefania Stefanelli, responsabile Comunicazione-Urp all'Istituto sicurezza sociale