Logo San Marino RTV

Coronavirus: risposta compatta delle Istituzioni sammarinesi. Strategia di “massima precauzione”

All'Ospedale di Stato la riunione del Congresso, seguita dalla conferenza stampa, cui hanno partecipato anche gli esponenti del Gruppo di Coordinamento per le Emergenze Sanitarie

24 feb 2020

Un dato, fondamentale, è stato ribadito più volte: sul Titano non sono stati registrati casi sospetti. Il Segretario alla Sanità ha allora chiarito i due obiettivi dell'incontro con la stampa: tranquillizzare i cittadini; e illustrare i contenuti e la “ratio” delle due ordinanze adottate nei giorni scorsi. La prima – relativa fra le altre cose alla permanenza nel proprio domicilio, per le persone provenienti da aree a rischio -, ha formalizzato un presidio che San Marino stava già applicando; con l'indicazione di un numero al quale effettuare obbligatoriamente la comunicazione. Attualmente è quello della Centrale Interforze, ma l'auspicio – ha detto Ciavatta - è che “a brevissimo” ne venga attivato uno al Pronto Soccorso dell'Ospedale. L'ordinanza di ieri ha invece portato ad un allineamento – per così dire rafforzato -, con quanto deciso nel frattempo in Emilia-Romagna. A far discutere in particolare la chiusura in via precauzionale delle scuole per una settimana. Ma il Segretario Belluzzi ha assicurato che non vi saranno ripercussioni, per i programmi didattici. La Segreteria agli Interni, in merito alla seconda ordinanza, ha precisato oggi che fino al 1 marzo è da considerarsi sospeso lo svolgimento dei mercati nei singoli Castelli, così come l'utilizzo delle sale pubbliche gestite dalle Giunte. Sono state adottate “disposizioni precise per le attività pubbliche, e di indirizzo generale” per quelle private”, ha detto il Segretario Righi, che ha chiesto comunque agli imprenditori di essere “parte attiva” in quest'opera di prevenzione. “Stiamo operando con diligenza per fronteggiare la situazione”, ha aggiunto il responsabile per il Territorio Canti; mentre il collega Lonfernini ha pregato i cittadini di seguire il più possibile informazioni di carattere ufficiale, ricordando anche il Closeup in onda questa sera su RTV. “Questa mattina – ha affermato il Segretario Pedini Amati – ho avuto un incontro con le associazioni di categoria”, in merito alla temporanea sospensione di eventi pubblici e privati. “Ma San Marino è aperta; tutte le aziende sono operative”. “Ci siamo mossi in anticipo”, è stato ribadito in conferenza stampa; alla quale hanno partecipato anche i membri del Gruppo di Coordinamento per le Emergenze Sanitarie, a testimonianza di una assoluta unità d'intenti tra parte tecnica e politica. In Repubblica, è stato detto, è possibile agire in modo efficace e personalizzato, nell'ambito di regole precise. Ma è “difficile – è stato aggiunto – evitare il panico”, specie nell'epoca dei social network.

Nel servizio l'intervista a Roberto Ciavatta – Segretario di Stato Sanità