Logo San Marino RTV

Coronavirus San Marino: aiuto e consigli per chi soffre il periodo di 'isolamento' in casa

Dal Servizio salute mentale e dal Servizio minori azioni di supporto, dall'aiuto psicologico via telefono ai consigli per vivere bene questo periodo

di Mauro Torresi
7 apr 2020

Il periodo di permanenza forzata tra le mura domestiche può mettere alla prova la nostra mente. Entra allora in gioco il servizio di Salute mentale che risponde, al telefono, a quanti hanno bisogno di aiuto. Oltre ai pazienti già monitorati, si sono aggiunti nuovi utenti che risentono del periodo complesso: isolamento sociale, angoscia per un parente ammalato e altre difficoltà. Su 280 interventi effettuati dagli psichiatri a marzo, oltre due persone su 10 avevano condizioni di sofferenza emotiva legata al Covid-19.

Il rimanere in casa potrebbe causare disagi anche tra i bambini. Comportamenti “regressivi” che “appaiono più accentuati” in caso di disabilità. Annunciato, dal Servizio minori, l'impegno per raggiungere le persone tramite la tecnologia. Utili, poi, alcuni consigli da seguire in famiglia, come mantenere le routine che si avevano prima; riuscire a ritagliarsi uno spazio personale, fisico e di tempo; cercare di divertirsi insieme e mantenere i contatti con gli amici via social.

Sulle difficoltà dei disabili in questo momento storico si sofferma Attiva-Mente che, in una nota, cita il recente pronunciamento del Comitato di bioetica sulla parità di accesso alle cure per i disabili contagiati dal Covid-19 e parla dell'importanza di avere atti con forza di legge. Questo per dare a politica e amministratori la possibilità di orientarsi, anche nel segno della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità.

Nel servizio, le interviste a Francesco Berti (direttore Salute Mentale) e William Giardi (direttore Servizio Minori)