Logo San Marino RTV

Coronavirus: via libera al rientro dei sammarinesi, l'Unione apre le frontiere

31 mar 2020
Bandiera UE e San MarinoBandiera UE e San Marino
Bandiera UE e San Marino

L’Unione europea (Ue) ha accolto la richiesta del Governo sammarinese di consentire il transito dei cittadini sammarinesi, nonché dei cittadini extraeuropei residenti a San Marino, attraverso le frontiere degli Stati membri, per il loro rimpatrio in Repubblica, cosa finora consentita ai soli cittadini dell'Ue.

Proprio ieri il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha scritto al Segretario Luca Beccari,  sia per esprimere la vicinanza dell’Unione alle Istituzioni e al Popolo sammarinesi, sia per garantire uno specifico sostegno da parte della Sezione affari consolari del Servizio Europeo di Azione Esterna (SEAE), per fornire assistenza consolare ai sammarinesi tutt'ora all’estero anche in quei Paesi senza rappresentanza diplomatica. Attraverso le sedi italiane che si sono attivate con grande disponibilità, in coordinamento con l’Ambasciata d’Italia a San Marino.

Transito per le persone ma anche per le forniture medico-sanitarie, dal momento che, ha assicurato, il presidente Michel, l’Ue ha escluso San Marino dalla necessità, secondo regolamento, di un’apposita autorizzazione.

Risultato, riconosce la Segreteria Esteri, frutto anche del lavoro di Dipartimento Affari Esteri e Missione diplomatica sammarinese a Bruxelles.