Logo San Marino RTV

Da lì scese Armstrong quel 21 luglio del '69: la scaletta del sammarinese Berardi

A soli 19 anni era partito per gli Stati Uniti in cerca di fortuna. Adesso è tornato a casa, sul Titano

di Filippo Campo Antico
25 lug 2019
Ugo BerardiSentiamo Ugo Berardi
Sentiamo Ugo Berardi

Anche un po' di San Marino nella storia dell'astronautica. Ugo Berardi, sammarinese, lavorò per la JB Tool & Die, la società a cui la Nasa assegnava i pezzi da assemblare. Trentanove anni di carriera: è diventato responsabile dei lavori. Tanti i sacrifici: " Di giorno lavoravo e la sera seguivo corsi di ingegneria meccanica", commenta Berardi. 

Era il 21 luglio del 1969, ormai cinquant'anni fa, quando la scaletta del modulo lunare della missione Apollo11, realizzata dal sammarinese e dai suoi colleghi. Fungeva da ponte tra Neil Armstrong e Buzz Aldrin e il suolo del satellite terrestre. "È bello sapere che quella scaletta ha portato un uomo di questo mondo sulla Luna. Aveva una struttura molto semplice: era composta da nove pioli ed era in alluminio", commenta Berardi. 

Nel 1953 Berardi ha salutato il Monte Titano ed è emigrato negli Stati Uniti. Lì si è sposato e ha avuto tre figli, con cui è sempre in contatto. Ora, dopo una vita di alti e bassi, è di nuovo a casa.