Logo San Marino RTV

Dal 26 giugno torna la shopping night: dieci serate di aperture straordinarie dei negozi, cultura, musica e food

22 giu 2019
Dal 26 giugno torna la shopping night: dieci serate di aperture straordinarie dei negozi, cultura, musica e food

Shopping, cultura, musica e food sono gli ingredienti della nuova edizione della Rimini Shopping night, dieci serate dal 26 giugno al 28 agosto durante le quali i negozi del centro storico osserveranno un’apertura straordinaria, accogliendo i clienti fino alle 23.30. Ogni mercoledì per tutta l’estate sarà possibile quindi approfittare delle offerte delle centinaia di attività del centro che aderiscono all’iniziativa, mentre i ristoranti e i locali proporranno menù a tema e proposte ad hoc. Non mancherà poi la musica e l’intrattenimento, con live o dj set ogni settimana a cura dei singoli commercianti.
“E’ un appuntamento che continua a crescere – spiega Katia Damiani del Comitato Centopercento, motore dell’iniziativa – Il centro storico di Rimini è sempre più riconosciuto come polo culturale e attrattivo, grazie a luoghi ritrovati come il Teatro Galli, il Castello con l’arena e il giardino, il Cinema Fulgor e anche le attività commerciali possono essere parte attiva di questo percorso di riscoperta e valorizzazione del cuore della città”.
 “La Rimini shopping night è un appuntamento ormai consolidato dell’estate riminese e rappresenta un valore aggiunto del nostro calendario di appuntamenti - aggiunge l’assessore alle attività economiche Jamil Sadegholvaad – oltre a confermare il dinamismo e la voglia di mettersi in gioco della gran parte dei commercianti. Credo che queste aperture straordinarie possano rappresentare anche un primo passo verso una rimodulazione degli orari nel periodo estivo, anche in via sperimentale”. 

Rimini shopping night è anche cultura: ogni mercoledì sera d'estate inoltre La Domus del Chirurgo e i Musei Comunali di Rimini restano aperti dalle 21 alle 23 con ingresso gratuito, mentre sono in fase di definizione le visite guidate ai contenitori culturali della città riscoperti (Castel Sismondo, Teatro Galli e Cinema Fulgor).