Logo San Marino RTV

Domani ricorre un anno dalla morte di Steve Jobs e spunta un nastro del 1983

4 ott 2012
Domani ricorre un anno dalla morte di Steve Jobs e spunta un nastro del 1983
Domani ricorre un anno dalla morte di Steve Jobs e spunta un nastro del 1983
Il discorso di Jobs era registrato su una cassetta magnetica intitolata “The future isn’t what it used to be. Talk by Steve Jobs”. In sessanta minuti il fondatore della Mela dimostra una capacità di previsione fuori dall’ordinario, specialmente se si considera che in quegli anni i computer erano costosi e non alla portata di tutti come ora e che il World Wide Web sarebbe arrivato solamente otto anni dopo.
Uno dei frammenti del discorso più sorprendenti è quello in cui Jobs parla delle strategie di Apple per il futuro, prefigurando quelli che sarebbero diventati i tablet di oggi: “Il nostro piano è molto semplice. Quello che vogliamo fare è mettere un computer incredibilmente grande in un libro che si possa portare con sé, e imparare a usarlo in 20 minuti. Questo è quello che vogliamo fare e vogliamo farlo in questo decennio”. E alla domanda di un giornalista che gli chiese a che punto fossero i lavori sul riconoscimento vocale, Jobs rispose che ci sarebbero voluti come minimo dieci anni. “E’ roba difficile, davvero difficile”. 30 anni dopo spunta Siri.