Logo San Marino RTV

Eletto il nuovo organo di base dei gendarmi

25 mag 2010
San Marino - Eletto il nuovo organo di base dei gendarmiEletto il nuovo organo di base dei gendarmi
Eletto il nuovo organo di base dei gendarmi
Che il momento non sia dei più tranquilli, in Gendarmeria, lo testimonia la percentuale dei votanti all’elezione dell’organismo di rappresentanza. L’85% del totale degli appartenenti; chi non ha votato era in ferie. Raramente si erano viste simili percentuali. Si vogliono denunciare con forza le problematiche del Corpo. A tenere banco il rapporto più che travagliato con il coordinatore Sabato Riccio e il referente politico: il Segretario agli Esteri. “Con l’organismo di base mi ero già vista in precedenza - afferma la Mularoni - ma quando verrà fissato un nuovo incontro non avrò problemi ad affrontare le questioni all’ordine del giorno”. “Su una cosa, però, voglio essere chiara - continua - sia il comandante, sia il coordinatore devono prima di tutto lavorare per gli interessi della Repubblica. In questo momento, del resto - conclude la Mularoni - stiamo affrontando ben altri problemi; quello che dovevo dire, sulla vicenda, l’ho detto”. Prosegue intanto la consegna al silenzio per i due diretti interessati. Sarà l’organismo di base, dunque, a confrontarsi ufficialmente con il segretario di Stato agli Esteri. Confermato il maresciallo Gabriele Gatti. I nuovi eletti sono il maresciallo Gianluca Dolcini, il brigadiere Emma Mazza, il vicebrigadiere Gianluigi Conti e il gendarme Daniele Moretti. Ma quando si dovranno affrontare questioni di particolare importanza - e il pensiero va subito alla querelle Riccio-Zechini - l’organismo sarà allargato fino a 12 componenti, con l’aggiunta di almeno un membro per ogni grado gerarchico. La rappresentanza convocherà l’assemblea, probabilmente, intorno alla metà di giugno. In quell’occasione verranno stabilite le linee da seguire per i nuovi eletti.

Gianmarco Morosini