Logo San Marino RTV

E’ emergenza ghiaccio sulle strade della Repubblica. 18 persone al pronto soccorso

20 dic 2010
Tantissime le chiamate, ai centralini della Gendarmeria e della Polizia Civile, di persone in difficoltà alla guida o che non riuscivano a uscire di casa. Il momento più critico all’apertura di uffici e scuole. Le zone più colpite dal gelo sono Chiesanuova, Montegiardino, Fiorentino, Ca’ Rigo, Città e in parte anche Borgo Maggiore. Molte le auto finite fuori strada, molti testacoda, e paura per chi cercava di portare i figli a scuola. Diverse le proteste giunte in redazione. Sotto accusa il servizio di rotta neve. Dall’Azienda di Produzione fanno sapere che l’allerta della gendarmeria è scattata intorno all’1.30. Dopo mezz’ora sono entrati in azione i tre mezzi spargisale. Per coprire tutto il territorio ci vogliono dalle 8 alle 10 ore. Ma molti cittadini hanno lamentato la loro assenza sulle strade. Una situazione che ha fatto saltare le prime corse dei mezzi pubblici. “il disagio c’è stato - ammette il direttore dell’Azienda dei Servizi, Emanuele Valli - ma non potevamo uscire in quelle condizioni”. La situazione, col passare delle ore, è migliorata. Mattinata calda al pronto soccorso. 18 persone si sono rivolte ai medici a causa delle cadute. 12 sono scivolati sul ghiaccio con contusioni e distorsioni, 5 hanno riportato fratture, soprattutto agli arti superiori. Un uomo a causa del ghiaccio ha sbandato con la sua auto e ha riportato un colpo di frusta. Anche ieri una decina di accessi per le cadute.