Logo San Marino RTV

Film blasfemo: continuano gli attacchi contro le ambasciate Usa

19 set 2012
Film blasfemo: continuano gli attacchi contro le ambasciate Usa
A poco più di una settimana dall’attacco al Consolato americano di Bengasi, continuano in molti paesi le proteste dei musulmani contro il film considerato blasfemo. Ieri spettacolare attentato suicida nei pressi dell'aeroporto di Kabul: una ragazza afghana di 22 anni coperta da un burqa ha causato la morte di 12 persone. L'attacco è stato immediatamente rivendicato dal movimento Hezb-i-Islami, uno dei tre gruppi armati, insieme ai talebani ed alla Rete Haqqani, che si oppongono al governo del presidente Hamid Karzai. Come se non bastasse è arrivato anche l'appello di Al Qaida nel Maghreb islamico ad uccidere gli ambasciatori americani. Appello che ha i naturali destinatari nei salafiti che alimentano da mesi una guerriglia, prima politica ora sul campo, contro i rispettivi governi incapaci, a loro dire, di fare vincere l'Islam sugli infedeli, e con esso la sharia e, domani chissà, il califfato. Ma c’è aria di tempesta anche in Francia dopo che un giornale satirico ha annunciato la pubblicazione - nell'edizione di oggi - di una nuova serie di vignette caricaturali del Profeta Maometto.