Logo San Marino RTV

Firmato disciplinare per Casale la Fiorina

16 giu 2005
Un progetto di massima è già pronto e se tutto andrà per il verso giusto nella primavera del 2006 inizieranno i lavori di costruzione della casa di riposo a Domagnano. La struttura – voluta dalla Fondazione “Il Casale La Fiorina” - potrà ospitare fino a 50 anziani; previsto – inoltre -, per altre 20 persone, un centro diurno all’interno del quale i pensionati saranno seguiti da animatori e assistenti sociali che intratterranno gli ospiti con attività e iniziative di tipo ricreativo. La progettazione sarà in mano ad un pool di professionisti coordinato dall’architetto Alessandro Galassi che questa mattina ha firmato il disciplinare di incarico professionale. La prossima tappa sarà in Consiglio Grande e Generale con l’esame in seconda lettura della variante al piano regolatore che dovrebbe consentire di trasformare l’area su cui sorgerà la struttura da agricola ad edificabile. Quindi la discussione del progetto e l’inizio dei lavori. Nel 2008 l’opera dovrebbe essere completata. L’attuale Casale la Fiorina sarà ristrutturato e all’interno vi saranno gli uffici amministrativi e la direzione della casa di riposo. La struttura – che occuperà un’area di 26.000 metri – prevede, tra le altre cose, posti letto per ricoveri temporanei. La Fondazione “Il Casale la Fiorina” è costituita dalla società unione mutuo soccorso – che sosterrà economicamente l’iniziativa – e dallo Stato che ha messo a disposizione il terreno su cui sorgerà la casa di riposo.