Logo San Marino RTV

Un 'fiume' di firme per il Marecchia

4 apr 2014
Un 'fiume' di firme per il MarecchiaUn 'fiume' di firme per il Marecchia
Un 'fiume' di firme per il Marecchia - Prosegue la petizione per la salvaguardia. Qualche precisazione arriva da Legambiente.
E' l' ’asse' portante della vallata. Una volta inviate dal Comune di Novafeltria dove si raccolgono agli uffici regionali- a Bologna – le firme inviteranno il presidente Vasco Errani a riflettere sullo stato di abbandono del fiume degli ultimi decenni. Solo l’ultima fiumana è costata alla Frazione di Secchiano la perdita di circa 100 metri di pista ciclabile a monte del ponte per San Leo e la continua erosione delle sponde minaccia l’area del campo sportivo. La richiesta prevede di finanziare i lavori di miglioramento delle principali infrastrutture legate al fiume, con interventi di difesa spondale e manutenzione dei ponti attraverso la cosiddetta “compensazione”. “Una richiesta un po' vaga” secondo Legambiente, i cui circoli provinciali intervengono ricordando una proposta che qualche anno fa le amministrazioni non sostennero: inserire il fiume tra le aree protette regionali ed istituire una sorta di corridoio ecologico. Tra precisazioni e qualche polemica comunque la petizione procede: di certo c'è che i cittadini sono ben consapevoli dell'importanza del Marecchia per la valle intera.

Sara Bucci