Logo San Marino RTV

"Fogna a cielo aperto" tra Borgo e Montalbo. La denuncia di un cittadino

20 gen 2011
L’apertura delle due gallerie, tra Borgo maggiore e Montalbo, come collegamento pedonale, era stata salutata con gioia dai sammarinesi. Uno di questi, Anselmo Pelliccioni, ha però segnalato il triste spettacolo cui assiste ogni sera quando vi si reca per correre: “Noto con orrore – scrive – la fogna a cielo aperto che si trova all’apertura tra le due gallerie. La puzza e i residui di tutti i tipi che ci si trovano non fanno sicuramente onore al luogo. Tra l’altro – aggiunge – la sera lo schifo è illuminato con faretti colorati che rendono la cosa ancor più ridicola. Vorrei avere informazioni – conclude – sul perché questo succede in un territorio dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco”. E la segreteria di Stato che ha la delega dei rapporti con l’Azienda dei Servizi fa sapere che alla base del problema c’è il mancato sdoppiamento delle acque bianche dalle acque nere nelle fogne delle abitazioni private. Prima o poi bisognerà obbligare i residenti in Città ad agire in tal senso, come già avvenuto per le caldaie. Nel frattempo, nonostante l’AASS abbia già predisposto in via preliminare le reti, i reflui spesso ostruiscono i canali e fuoriescono in diversi punti, uno di questi è proprio quello segnalato. “Si sono recati per un sopralluogo – dice Vito Testaj, segreteria al Turismo – anche se un intervento a posteriori è dispendioso, in termini di tempo e personale. Ci hanno chiesto del tempo per tentare intanto di tamponare il problema”.

Francesca Biliotti

L’AASS, Azienda per i Servizi, fa sapere di aver provveduto a liberare i condotti ostruiti, causa del riversamento segnalato. Azienda che dichiara di essere costantemente impegnata sulla manutenzione di un sistema fognario di 400 chilometri, sul quale sono in corso opere di ampliamento.

File allegati