Logo San Marino RTV

Forte crescita quest'anno nei consumi idrici a San Marino

31 lug 2019
Consumi idrici
Consumi idrici

A San Marino si è sforato, dal 24 giugno in poi, i 10 mila metri cubi al giorno, mentre lo scorso anno il superamento della soglia considerato “punto di equilibrio sostenibile” è stato oltrepassato -nello stesso periodo dell'anno - solo solo sette volte, e solo di misura. L'afa gioca la sua parte nell'innalzamento dell'acqua immessa nella Rete, cosi come emerge dal report dell'Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici: aggiornato al 23 luglio, registra che i giorni di picco maggiore sono stati finora il 1 luglio ed il 22, rispettivamente 12.241 e 12.183 metri cubi al giorno. “Un trend in aumento sì, ma costante e quasi fisiologico spiegano da AASS, che giustificano nella contingenza il picco. Per l'azienda l'occasione per sottolineare lo sforzo di investimento per rinnovare le reti, dove le perdite sono arrivate in percentuale a poco più del 10% e quello sulla centrale di potabilizzazione di Galavotto, dove l'acqua perlopiù proveniente dal fiume Marecchia. viene trattata e pompata verso l'Acquedotto di ca' Moraccino, per poi arrivare nei serbatoi della Repubblica. Le altre due forniture sono i punti di consegna di Ridracoli ed Hera Rimini. Sull'acqua vengono fatte analisi quotidiane, “e ance le ultime- ribadisce AASS dopo le segnalazioni di odore e sapori anomali- hanno confermato il rispetto dei parametri”.