Frequenze radiotelevisive: Italia e San Marino alla ricerca di un accordo

11 mar 2019
Frequenze radiotelevisive: Italia e San Marino alla ricerca di un accordo - Nel video l'intervista a <strong>Dario Galassi</strong>, Direttore affari economici Dipartimento Aff...
Al Ministero dello Sviluppo Economico di Roma il nuovo incontro tra Italia e San Marino sulla riassegnazione delle frequenze radiotelevisive.

Una trattativa complessa, dal punto di vista tecnico e politico. Italia e San Marino si sono ritrovate al Ministero dello Sviluppo Economico di via Veneto, per il secondo incontro sulle frequenze radiotelevisive, che dovranno essere riassegnate dal 2020 in base alle decisioni assunte dalla Comunità Europea. L'intera trattativa, che al momento è ancora alla ricerca di una soluzione soddisfacente per entrambi i Paesi, è gestita dalla Farnesina e dalla Segreteria di Stato agli Esteri di San Marino, che ha inviato il suo ministro plenipotenziario.
Un passo importante, in questo senso, potrebbe avvenire mercoledì e giovedì, quando a San Marino sarà in visita ufficiale Houlin Zao, Segretario Generale ITU di Ginevra, l'Unione internazionale delle telecomunicazioni, ente che coordina il piano di ridistribuzione delle frequenze. Intanto le parti si ritroveranno presto, l'obiettivo è arrivare ad un testo concordato da sottoporre alla parte politica.

Francesca Biliotti

Nel video l'intervista a Dario Galassi, Direttore affari economici Dipartimento Affari Esteri