Logo San Marino RTV

Fridays For Future San Marino scrive alla politica: "Non ci dimenticheremo delle promesse"

13 nov 2019
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Lettera aperta a tutte le forze politiche e alla cittadinanza del Fridays For Future San Marino che ripercorre la storia e la posizione del movimento, apartitico scrivono -, ma fortemente politico. Dal primo Sciopero Globale per il futuro di marzo alla piantumazione di 100 ghiande di quercia roverella in un terreno a Ca' Montanaro, passando per la presentazione di un'Istanza d'Arengo al Consiglio Grande e Generale per la partecipazione della società civile al Gruppo di Lavoro per l’attuazione degli obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 ONU.

“Vogliamo che la voce di noi giovani sammarinesi – sottolineano - arrivi alle sale dei palazzi che troppo spesso dimostrano apatia e inettitudine di fronte alle questioni ambientali”. Crediamo, infatti, che ogni singolo cittadino debba responsabilizzarsi ma gli sforzi dei singoli non possono essere indeboliti da scelte politiche poco sostenibili e poco lungimiranti. “Com’è possibile – chiedono - che le forze politiche si nascondano ancora dietro a retoriche vuote?” Il Fridays For Future ritiene che la peculiare realtà di piccolo stato dovrebbe essere un incentivo per diventare un esempio nella salvaguardia dell’ambiente ed un’avanguardia per lo sviluppo sostenibile a livello internazionale. “Com’è possibile allora che si rimanga sempre indietro di anni quando si tratta di recepire leggi di diritto ambientale internazionali?”.

Il movimento seguirà attentamente la campagna elettorale e tutte le serate pubbliche dedicate a territorio e ambiente delle varie formazioni politiche. E non ci dimenticheremo – concludono – delle promesse fatte e chiederemo di agire di conseguenza, perché la questione climatica è un’emergenza globale senza precedenti e non possiamo permetterci di non agire.