Logo San Marino RTV

Gendarmeria: sgominata banda che terrorizzava locali da ballo

4 mar 2011
@FSGC
@FSGC
Una operazione lampo. Un mese. Per consegnare alla giustizia due ragazzi sammarinesi di 22 e 24 anni. Uno con prevedenti proprio per rissa. Erano a capo di un gruppo. Da tempo portavano il terrore nei locali da sera, minacciando con le armi gli avventori. Tutto è partito da una segnalazione confidenziale arrivata al comandante della Brigata di Acquaviva. Un gruppo di giovani usava dei pretesti per arrivare a risse e pestaggi, fino alla minaccia armata. L’ultimo atto, in uno discoteca di Acquaviva, ha fatto scoppiare il caso. Ad essere pestato e minacciato con la pistola alla tempia al grido “ ti ammazzo” un minore, con lui altri coetanei. Dopo la denuncia di uno dei giovanissimi, il 12 febbraio scatta l’operazione della Gendarmeria fuori dalla discoteca al confine di Acquaviva. Vengono controllati i due sammarinesi, entrambi operai. Uno di loro, in auto, ha una pistola di modesta capacità offensiva. L’altro, nel bagagliaio della sua vettura, un manganello estensibile in acciaio. Ad uno viene ritirata la patente perché in stato di ebbrezza. Successivi controlli, grazie alla collaborazione di un indagato, portano alla scoperta di una soft air, usata per minacciare il minorenne.
I due giovani sammarinesi sono stati denunciati a piede libero e già interrogati dall’uditore commissariale Antonella Volpinari, che coordina el indagini. L’accusa è di minacce, porto abusivo d’armi, guida in stato di ebbrezza. Rischiano da tre a 6 mesi. Nel video le interviste a William Dall'Olmo (Com. Brigata Acquaviva) e M.llo Stefano Bernacchia (Coordinatore Brigate Gendarmeria)

g.b.