Logo San Marino RTV

Giappone: sale la radioattività in mare

24 mar 2011
Giappone: sale la radioattività in mare
Giappone: sale la radioattività in mare
L’ultima scossa di magnitudo 6,1 ha fatto tremare la terra alle 17.21 ora locale. In Italia erano le 9.20. Nessun allarme tsunami ma la popolazione è stata messa in guardia da possibili variazioni anomale delle onde. La scia di scosse di assestamento continua dunque, come era prevedibile. Meno prevedibile è la situazione intorno alla centrale nucleare di Fukushima, che continua a tenere con il fiato sospeso. Nessuna traccia della nube radioattiva sull’Italia, ma la presenza di iodio nell’acqua di mare nei pressi della struttura è aumentata fino a 147 volte i livelli fissati dalla legge. Tre dipendenti della centrale sono stati colpiti dalle radiazioni e due di loro sono stati ricoverati in ospedale; i lavori di riattivazione dell’impianto di raffreddamento, al reattore 3 della centrale, il più pericoloso, riprendono dopo un giorno di stop deciso dopo la fuoriuscita di fumo nero. Il governo metropolitano di Tokyo comunica infine che l’acqua del rubinetto è tornata Diramato infine l’ultimo bilancio ufficiale delle vittime, che aumenta di giorno in giorno 26 mila tra morti e dispersi.

Sara Bucci