Logo San Marino RTV

Giornata Mondiale per la lotta all'AIDS. Stabili i dati del Titano: 75 persone in cura e un nuovo caso nel 2018

30 nov 2018
L'Ospedale di StatoGiornata Mondiale per la lotta all'AIDS. Stabili i dati del Titano: 75 persone in cura e un nuovo caso nel 2018
Giornata Mondiale per la lotta all'AIDS. Stabili i dati del Titano: 75 persone in cura e un nuovo caso nel 2018 - Nonostante i progressi terapeutici raggiunti tengano la malattia sotto controllo, emerge un pericolo...
Si è abbassata la guardia, ma il problema c'è. La malattia esiste ancora.
É ormai diffuso l'atteggiamento di disinteresse con cui il tema dell'infezione viene trattato.

I numeri dicono che da quando è scoppiata l’epidemia, negli anni Ottanta, sono morti oltre 35 milioni di uomini e donne e attualmente nel mondo sono quasi 37 milioni le persone sieropositive al virus dell’HIV, responsabile dell’AIDS, con circa 1 milione e 800 mila nuovi casi ogni anno e quasi un milione di decessi.
Dagli anni '80 è cambiato molto, non solo sul fronte dell'efficacia terapeutica, ma anche per quanto riguarda la percezione del rischio.

In Italia, secondo le stime dell’OMS, oscillano tra le 120 e 150 mila le persone sieropositive.

A San Marino i dati attuali sono in linea con quelli dello scorso anno: 75 le persone in cura per il virus HIV, di cui i tre quarti sono uomini.
Nel corso del 2018 si è registrato un nuovo caso di infezione portando il tasso di incidenza di nuovi casi a 3 ogni 100 mila abitanti, la metà di quella italiana.
37 anni, l'età media dei pazienti che contraggono il virus.

Le terapie attuali, che comprendono un mix di più farmaci, hanno compiuto notevoli passi in avanti.

Per la giornata promosse sul Titano alcune iniziative a partire dalla campagna di sensibilizzazione con manifesti e messaggi sui media e sui canali social.
Previsto un focus specifico con gli studenti dell’Università di San Marino e una puntata sulla web radio - UsmaRadio - dell’ateneo sammarinese dedicata al tema.

Nel servizio l'intervista all'infettivologo Massimo Arlotti.

Silvia Sacchi

A questo link il video dell'intervista integrale al Dott. Massimo Arlotti.