ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

Giustizia più veloce, si punta al processo per direttissima

Nel programma economico presentato dal governo si fa riferimento anche ad un nuovo regolamento penitenziario

Giustizia più veloce, si punta al processo per direttissima.

Tra progetti già avviati e quelli di prossimo avvio, l'obiettivo è una giustizia efficiente ed efficace. L'ordinamento intanto andrà adeguato alle disposizioni della convenzione penale sulla corruzione, attraverso un apposito articolo nel codice penale. Legge già in attesa di essere discussa in seconda lettura. Già depositato in prima lettura anche il progetto per adeguarsi alle disposizioni della convenzione del Consiglio d'Europa sulla criminalità informatica, e del suo protocollo addizionale relativo alla criminalizzazione di atti di razzismo e xenofobia, commessi a mezzo di sistemi informatici. Anche qui si modificheranno articoli del codice penale, tra cui quelli relativi ai cosiddetti “reati informatici”. Da anni si parla poi di processo per direttissima, per velocizzare il giudizio dinnanzi al giudice, evitando la fase dibattimentale. Maggior speditezza e maggior risparmio, sia di tempo che di costi, sarebbero l'obiettivo finale. Si intende anche modificare il regolamento penitenziario, cui si lega anche lo studio di fattibilità per realizzare un nuovo carcere. Con una nuova struttura bisognerà ripensare anche alle professionalità chiamate a svolgervi attività al suo interno, ma anche alle convenzioni per la fornitura dei vari servizi necessari all'ordinaria gestione della vita carceraria. Bisognerà poi rimettere mano alla normativa sul trust, con apposita commissione composta da esperti del settore, sia interni all'amministrazione che esterni, allo scopo di integrare la normativa e renderla più appetibile oltre i confini sammarinesi. Infine la Segreteria di Stato ha avviato le procedure di nomina di due giudici d'appello, uno amministrativo l'altro in ambito civile. In ultimo, si sta valutando un progetto di digitalizzazione dei fascicoli penali del tribunale, per agevolare l'attività di magistrati e avvocati.

I più letti della settimana:

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella privacy e cookie policy.
Per maggiori dettagli o negare il consenso a tutti o alcuni cookie consulta la nostra privacy & cookie policy