Logo San Marino RTV

La Guardia di finanza festeggia i suoi 239 anni

24 giu 2013
16 evasori totali scovati, con conseguente recupero a tassazione di oltre 9 milioni di euro. 173 verifiche fiscali in cinque mesi, che hanno permesso di segnalare 56 contribuenti all'autorità giudiziaria: 8 sono stati arrestati. Dai numeri di un bilancio ancora parziale emerge con chiarezza: la lotta al sommerso e all'evasione fiscale si confermano l'impegno principale della Guardia di Finanza di Rimini. Corposo in particolare il capitolo evasione fiscale internazionale: 27 persone sono stare arrestate per associazione a delinquer finalizzata, con l'utilizzo delle frodi carosello, all'emissione e all'utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. 800 i controlli in materia di scontrini e ricevute: 300 sono risultato irregolari. Parallelamente all’impegno nella lotta all’evasione fiscale sono stati intensificati gli sforzi a tutela delle uscite del bilancio pubblico, coerentemente con le esigenze di contenimento della spesa e con i processi di “spending review”, che hanno inciso sull'anniversario stesso del corpo, quest'anno ridotto ad un semplice parata. In materia di sprechi ed irregolarità nell’amministrazione della cosa pubblica l’attività sinora svolta ha permesso di accertare danni erariali per circa 400.000 euro . Nella lotta alla criminalità organizzata ed economica, la strategia investigativa del Corpo punta sui beni accumulati dalle organizzazioni criminali: sequestri e confische per 43 milioni di euro.

Sara Bucci

Foto Gallery

Clicca sull'immagine per ingrandirla