Logo San Marino RTV

Il 5° Forum del Dialogo guarda all'ambiente e trova nella SUMS la nuova “guida”

di Monica Fabbri
5 ott 2019
Il 5° Forum del Dialogo: nel video l'intervista all'ambasciatore Cerboni
Il 5° Forum del Dialogo: nel video l'intervista all'ambasciatore Cerboni

Sarà la SUMS ad assumere la titolarità organizzativa della 5° edizione del Forum del Dialogo su Ambiente e cambiamenti climatici. E’ l’impegno dichiarato dal Vice Presidente, Daniele Volpini, durante la presentazione degli Atti del 4° Forum. L’adesione è stata unanime. “il 21° secolo si è presentato con una sfida importante per l’Ambiente – ha detto - a noi tocca raccoglierla, affrontarla e vincerla”.

Proprio qualche giorno fa, nel loro discorso di insediamento, i Capitani Reggenti facevano riferimento alla prossima edizione del Forum, ennesimo riconoscimento ad una delle iniziative dal respiro internazionale più significative, la cui missione si ispira ai principi cardine della Repubblica. Nei suoi messaggi di unione, concordia ed amicizia, il Forum del Dialogo guarda soprattutto ai giovani, motore della lotta globale in difesa dell'ambiente. Dal direttore scientifico ed ideatore, Renato di Nubila, la raccomandazione “a stringere sull'ambiente un patto fra generazioni per affrontare quel che abbiamo davanti”.

“Abbiamo sentito esperti, centri di ricerca, CNR, Ocse – spiega - e ci dicono di aiutare la gente non tanto a temere i cambiamenti climatici, ma ad avere logiche di preparazione ad eventi di connessione positiva. I giovani sono testimoni, in questo, dei tempi nuovi. Sono loro, con una rivoluzione silenziosa– dice Di Nubila – che stanno ponendo a noi adulti l'urgenza di porci insieme a loro davanti al problema. È una provocazione buona di valori buoni che ai giovani fa bene e fa bene a noi società adulta”. Il Forum del Dialogo raccoglie sempre più consensi dentro e fuori il territorio.

“L'Ambasciata non poteva rimanere insensibile ad un evento del genere” - commenta Guido Cerboni, che conferma il suo sostegno. “E' un momento di riflessione reale e non virtuale su temi di grande attenzione, una formula da incoraggiare”. “ Quello che è importante - continua l'ambasciatore d'Italia a San Marino - è che anche i comuni Italiani limitrofi lo stanno scoprendo e sempre più vi partecipano”.