Logo San Marino RTV

Il nuovo "schema" del Tribunale deciso dal Dirigente Guzzetta

Buriani torna alla funzione decidente. Di Bona diventa inquirente insieme a Morsiani e Volpinari. Simoncini al Civile

3 apr 2019
Il nuovo "schema" del Tribunale deciso dal Dirigente Guzzetta
Il nuovo "schema" del Tribunale deciso dal Dirigente Guzzetta

All'origine della redistribuzione del lavoro decisa dal Dirigente Giovanni Guzzetta, tre ragioni : le dimissioni di uno dei due commissari della legge decidenti sul fronte penale – l'avvocato Gilberto Felici, entrato a far parte della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo –; l'immissione in ruolo del neo-commissario della Legge Massimiliano Simoncini; l'omogenea distribuzione dei carichi di lavoro, evitando l'esclusività di assegnazioni a singoli commissari.

Una delle principali novità è il ritorno del Commissario della Legge Buriani alla funzione giudicante penale a cui resta assegnato anche il Commissario della Legge Battaglino. Alla funzione di istruttoria penale sono confermati i Commissari Morsiani e Volpinari ai quali si aggiunge Di Bona. Alle funzioni in materia civile, commerciale e amministrativa, confermati i Commissari Belluzzi, Giovagnoli, Pasini, Pierfelici ai quali si aggiunge il neonominato Simoncini. Le nuova ripartizione dei carichi di lavoro stabilisce anche attribuzioni specifiche in base alle fattispecie e la ripartizione delle funzioni non strettamente giurisdizionali, almeno fintanto che queste ultime – precisa Guzzetta – “non siano rimosse” dal legislatore o dal giudice di costituzionalità delle leggi.