Logo San Marino RTV

Incendio in sala giochi: 2 arrestati

8 giu 2005
Il Giudice per le indagini Preliminari Gasperini ha convalidato gli arresti di due degli autori dell’aggressione avvenuta domenica scorsa al cassiere di una sala giochi di Rivazzurra. Si tratta di Paolo Arcobasso - 34enne di Enna con precedenti di polizia - e della sua convivente, Giovanna Marino, commessa riminese di 36 anni. Tutt’ora ricercato il terzo uomo, si tratterebbe di un campano. Arcobasso – che da qualche mese si trovava a Rimini, e’ sorvegliato speciale della polizia siciliana, ed e’ proprio lui che materialmente ha gettato benzina addosso al cassiere della sala giochi e successivamente appiccato il fuoco al malcapitato e al locale. Mentre gli altri due lo aspettavano a bordo della macchina. Gli agenti della squadra mobile grazie anche alla collaborazione dei commercianti e gestori del luogo, li hanno fermati lunedì sera, fuori dal residence di Marebello dove vivevano gia’ da qualche giorno. Paolo Arcobasso è attualmente detenuto nel carcere di Forlì. Obbligo di restare nel proprio domicilio per Giovanna Marino, senza precedenti penali, gli sono stati concessi perche’ madre di due bambine. Devono rispondere di concorso in tentato omicidio aggravato per futili motivi.