Logo San Marino RTV

Al Jazeera Balkans: punto di riferimento dei media dell'Area balcanica

12 mag 2015
Al Jazeera Balkans: punto di riferimento dei media dell'Area balcanicaAl Jazeera Balkans: punto di riferimento dei media dell'Area balcanica
Al Jazeera Balkans: punto di riferimento dei media dell'Area balcanica - Ha iniziato a trasmettere dal novembre del 2011, introducendo nuovi e più alti standard professional...
In visita oggi alla sede della San Marino RTV il direttore news e programmi di Al Jazeera Balkans Goran Milic. In un colloquio con il Direttore della San Marino Rtv Carlo Romeo, si sono gettate le basi per una collaborazione tra le due realtà televisive. Nei prossimi mesi verranno formalizzati i dettagli della partnership.
Obiettivo della San Marino Rtv è dedicare attenzione particolare all'area balcanica.


Ha iniziato a trasmettere dal novembre del 2011, introducendo nuovi e più alti standard professionali nel giornalismo dell’intera Regione, con risorse importanti ed una fitta rete di corrispondenti. Al Jazeera Balkans – diretta emanazione del noto network del Qatar – è riconosciuto da molti come il media più autorevole dell'intera Area balcanica, perché la dissoluzione della ex Jugoslavia ha in genere limitato lo spazio delle emittenti all’interno delle nuove frontiere nazionali, con una conseguente tendenza al sensazionalismo e all'autocensura quando si affrontano argomenti delicati che coinvolgono Stati confinanti. L'obiettivo dichiarato da Al Jazeera Balkans è invece presentare tutti i punti vista. Sarajevo è il principale centro tecnico, ma vi sono sedi a Belgrado, Zagabria e Skopje. La squadra di giornalisti è quindi multinazionale, fatta di persone che hanno lavorato per la tv in Serbia, Croazia, Bosnia Erzegovina. Direttore delle news e dei programmi è Goran Milic: giornalista di razza; 40 anni di carriera. Uno dei volti più conosciuti della cosiddetta “jugosfera mediatica”. “I temi locali, che dominano in uno dei Paesi dell’area – ha affermato -, li trasmettiamo solo se possono essere interessanti e significativi anche per gli spettatori del resto della regione”.

Gianmarco Morosini