Logo San Marino RTV

Liliana Segre: "Oggi l'indifferenza è più violenta della violenza stessa"

25 gen 2018
Liliana SegreLiliana Segre: "Oggi l'indifferenza è più violenta della violenza stessa"
Liliana Segre: "Oggi l'indifferenza è più violenta della violenza stessa" - La senatrice a vita, da poco nominata dal Presidente Mattarella, al Quirinale per la Giornata della...
Al Quirinale la cerimonia per la Giornata della Memoria: protagonista Liliana Segre, da poco nominata senatrice a vita dal Presidente Mattarella, proprio nell'80esimo dalla promulgazione delle leggi razziali.

87 anni, un pensiero cristallino e uno spirito indomito, che non ha paura anche di criticare il Giorno della Memoria se relegato quasi solo a un giorno l'anno.
Ha saputo commuovere, quando ha ricordato insieme a Pietro Terracina, gli orrori della deportazione, iniziata quando era bambina e le fu impedito di andare a scuola, senza un perché.
Il presidente Mattarella ha ricevuto un sincero grazie da Noemi Di Segni, presidente delle comunità ebraiche: “Memoria – ha detto – è anche nominare una senatrice a vita”. E netta è stata la presa di posizione del Capo dello Stato, che ha definito le leggi razziali “un capitolo buio, una macchia indelebile e una pagina infamante della nostra storia”.

Francesca Biliotti

Nel video l'intervista alla senatrice Liliana Segre, e l'intervento del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella