Logo San Marino RTV

Mario Scaramella interrogato in carcere

27 dic 2006
Alla presenza del Gip Valerio Savio, del Pm Pietro Saviotti e dell'avvocato difensore Sergio Rastrelli, ha avuto inizio nel carcere di Regina Coeli l'interrogatorio di garanzia di Mario Scaramella che – come noto – ha intrattenuto rapporti controversi anche con uomini politici sammarinesi.
L'ex consulente della Commissione Mitrokhin, arrestato il 24 dicembre all'aeroporto Capodichino di ritorno da Londra, è accusato di calunnia aggravata e continuata. Il suo avvocato Sergio Rastrelli, ha preannunciato la richiesta di immediata scarcerazione.
Scaramella sarà sentito, prossimamente, anche dalla procura di Bologna, nell'ambito della inchiesta sulla presunta valigetta contenente barre di uranio che sarebbero transitate tra Rimini e San Marino.
Un'inchiesta, per traffico internazionale di armi, che era passata nei primi mesi dell'anno dalla Procura di Rimini al pool antiterrorismo bolognese con l'ipotesi aggravante che il materiale radioattivo potesse essere destinato a attività terroristiche. Il fascicolo sarebbe destinata all’archiviazione, ma la posizione di Scaramella potrebbe aggravarsi visto che da persona informata dei fatti ora è stato indagato per false dichiarazioni.