Logo San Marino RTV

Melbourne è la città più vivibile al mondo, Milano è 43esima

17 ago 2017
Melbourne
Melbourne
La città più vivibile al mondo è, per il settimo anno consecutivo, Melbourne. La classifica annuale è stilata dall’Economist tenendo conto di indicatori come stabilità, assistenza sanitaria, cultura, ambiente, istruzione e infrastrutture.

A seguire Vienna, a livello di Melbourne, ma più carente per quanto riguarda cultura e ambiente. Sul terzo gradino del podio Vancouver che precede le altre due consorelle, Toronto e Calgary. Come a dire: il Canada c'è. Continuando con le prime dieci posizioni, il continente australe continua a mietere successi con Perth e Auckland a occupare la quinta e sesta posizione. Al settimo posto Helsinki, seguita da Amburgo, in Germania.

Roma e Milano si piazzano rispettivamente 50esima e 43esima, ben lontane da Berlino (21esima), Bruxelles (28), Barcellona (30), Parigi (32) e Madrid (40). Tra le principali capitale europee, solo Londra fa peggio delle italiane, al 53esimo posto, seguita da Lisbona (56), Varsavia (65) e Atene (69). Tra quelle che hanno registrato un forte balzo c’è Reykjavik, passata dalla 50esima posizione alla 37esima, grazie alla crescita del turismo e alla capacità di cambiare sviluppo. Progressi anche per Amsterdam, passata alla 18esima posizione, dopo aver assistito a un calo della criminalità.

Quelle che registrano i punteggi migliori, si sottolinea nel rapporto, “tendono a essere città di medie dimensioni in Paesi più ricchi con una densità abitativa relativamente bassa. Queste permette di favorire una serie di attività ricreative senza portare ad alti livelli di criminalità o infrastrutture sovraccaricate”. Ecco spiegata la relativamente bassa performance di grandi centri economici e finanziari a livello mondiale come New York, Londra, Parigi e Tokyo.

FM