Logo San Marino RTV

Migranti: tragedia a sud di Creta

3 giu 2016
MigrantiMigranti: tragedia a sud di Creta
Migranti: tragedia a sud di Creta - Un'altra tragedia, questa mattina, nel Mediterraneo; con un disastroso naufragio al largo di Creta....
Alcune immagini sono troppo crude per poterle mandare in onda. Siamo sulla spiaggia di Zuara – estremo ovest della Libia – la città dalla quale ogni giorno partono barconi carichi di disperati: business estremamente redditizio per alcuni gruppi criminali della zona. Qui, nelle ultime ore, gli uomini della Mezzaluna Rossa hanno recuperato i corpi di 117 migranti annegati, tra cui quelli di 70 donne e cinque bambini. Siamo di fronte, ormai, ad un'emergenza di dimensioni catastrofiche. L'ultimo drammatico episodio questa mattina, al largo di Creta, dove è naufragata un'imbarcazione stipata di migranti. 340 persone sono state salvate, recuperati 4 corpi senza vita; ma a bordo – secondo l'Organizzazione mondiale per le migrazioni – erano in 700; circa 350, dunque, i dispersi. Nel frattempo Amnesty International ha diffuso un rapporto in cui descrive la situazione, estremamente precaria, dei rifugiati in Turchia. Da qui la richiesta all'Unione Europea di interrompere immediatamente i piani di rinvio dei richiedenti asilo, “sulla base – è stato detto dai vertici dell'organizzazione umanitaria - della falsa pretesa che sia un Paese sicuro”. “L'accordo – hanno aggiunto - è sconsiderato e illegale”. Definito senza mezzi termini una “invenzione”, infine, il fatto che la Turchia sia capace di rispettare i diritti dei rifugiati che vivono in “assoluta povertà, diritti violati e integrazione negata”.