Logo San Marino RTV

Notte di San Silvestro: superlavoro negli ospedali della riviera

1 gen 2010
San Marino - Capodanno tranquillo a San Marino, superlavoro negli ospedali della riviera
San Marino - Capodanno tranquillo a San Marino, superlavoro negli ospedali della riviera
180 persone negli ospedali della provincia dopo un San Silvestro vissuto decisamente sopra le righe. A Capodanno si brinda, ma almeno in 90 hanno davvero esagerato, tanto da essere ricoverati. Tra Riccione e Cattolica si è alzato troppo il gomito, qualcuno fino a sfiorare il coma etilico.
Capodanno da bere, da non reggersi in piedi: è capitato ad un 20enne, caduto a terra: aveva bevuto troppo; per lui diversi punti di sutura a Rimini. Almeno un centinaio i pazienti all’Infermi: sempre per sbronza, ma molti i feriti anche per risse occasionali nei locali o per piccoli incidenti stradali. Nessuno grave, fortunatamente. Anche a San Marino una notte tutto sommato tranquilla per il Pronto Soccorso, che registra solo qualche malessere, forse, ancora, per gli eccessi da baldoria.
Fuochi e petardi: torna invece il triste bilancio. In due feriti alle mani, a Rimini: qualche punto, ma nessun danno permanente. Un vero bollettino di guerra nel resto d’Italia. Un morto e 500 feriti, 44 sono gravi. Il numero più alto dei casi, come sempre, in Campania. Tra i feriti, in 68 hanno meno di 12 anni.
Inizia male l’anno per gli spacciatori:ben 7 arresti a Riccione. 4 giovani, ventenni venivano tutti dal bergamasco – Seriate: colti in flagranza mentre spacciavano dosi di cocaina ed erba fuori dal Cocoricò a dei coetanei del viterbese. Sempre fuori dal Cocoricò arrestato un giovane marocchino che spacciava hashish e in manette altri due ventenni milanesi: questa volta i carabinieri li hanno fermati all’interno della discoteca, mentre spacciavano fumo.