Logo San Marino RTV

Nuovo parroco a Montegiardino: la gente protesta, Mons. Negri non commenta

28 mag 2007
Montegiardino
Montegiardino
Il Vescovo non ritiene di commentare scelte o orientamenti di natura strettamente pastorali e comunque assunti tenendo conto, esclusivamente, delle necessità della Chiesa ed in funzione del bene ultimo anche delle realtà singolarmente interessate. "Ogni scelta fatta dalla guida eminente di una Chiesa - sottolinea il portavoce della Diocesi - deve essere accolta come un seme gettato per far crescere e rinsaldare la fede all'interno della nostra Chiesa cercando di favorire, in ogni modo, un sereno e aperto rapporto di fiducia all'interno della nostra realtà ecclesiale di San Marino-Montefeltro".
Naturale e ovvio il riserbo che accompagna le scelte che il Vescovo è chiamato a fare, ma a Montegiardino proprio non ci stanno a cambiare parroco. Le voci di queste ultime settimane, perché ancora nulla di ufficiale è stato detto o fatto, danno per certo il trasferimento del parroco di Borgo Don Gianni Monaldi a Montegiardino in sostituzione di padre Ivo Marchetti, da 3 anni alla guida della parrocchia che verrebbe spostato a Faetano.
Tutti gli abitanti del Castello hanno firmato una petizione che, entro questa settimana, consegneranno al Vescovo Luigi Negri, per chiedere di non procedere a cambiamenti.
Non tutti invece, hanno condiviso la scelta di tappezzare il paese di volantini anonimi dove si legge “Non vogliamo Don Gianni. Ci teniamo padre Ivo” .
"Abbiamo visto alternarsi 8 parroci in pochi anni - raccontano gli abitanti di Montegiardino -. Con padre Ivo la Chiesa è tornata a riempirsi di fedeli e la parrocchia di giovani. E questo - concludono - dovrebbe essere il bene maggiore".